14 Dicembre 2007

Ringraziamenti

Seduto alla mia scrivania e occupato nelle ultime correzioni della tesi, ancora non mi rendo conto di esser giunto al termine di questo cammino. Guardandomi alle spalle vedo quante cose nella mia vita sono cambiate: il mio modo di pensare, di affrontare la vita, di relazionarmi agli altri... forse sono cresciuto ma spero sempre di rimanere quella persona umile che sono sempre stato.

Quando ho iniziato a lavorare a questa tesi, scrivere i ringraziamenti mi sembrava un momento così lontano. E, invece, eccolo qui. Non sempre è stato tutto semplice ma, sicuramente, l’esperienza universitaria è stata e rimarrà unica, un’esperienza che mi ha portato a conseguire un obiettivo molto importante, per me e per chi mi sta vicino.

Ripercorrendo il mio cammino, non posso fare a meno di pensare a quanti mi hanno fatto da ala protettrice, nello stesso modo in cui un ciclista, impegnando ogni fibra del proprio corpo per vincere la vetta che lo separa dal traguardo, trova forza e sostegno dal tifo che le persone gli offrono lungo il percorso.

Se sono arrivato fino a questo punto il merito non è esclusivamente mio ma, anche, di tutti coloro che mi circondano e che hanno collaborato con me, ognuno a suo modo; non posso fare altro, quindi, di ringraziare tutti per il sostegno, l’incoraggiamento e i consigli attraverso i quali ho potuto conseguire questo traguardo.

Il primo pensiero va, ovviamente, ai miei genitori, senza i quali non sarei mai potuto giungere a questo punto, non solo per il sostegno economico, che sicuramente è stato fondamentale, ma per quell’aiuto, a volte tacito e a volte esplicito, indispensabile per superare i numerosi ostacoli incontrati nel cammino della vita e tutti quei momenti di stress, ansia e nervosismo che ne fanno parte.

Un affettuoso ringraziamento a Dorietta (che va in Lambretta...) per avermi cresciuto, a Briciola, per avermi sempre consigliato, al Nonno Orfeo per avermi insegnato la disciplina, l’onestà, il senso del dovere, l’amore per la famiglia e per la Patria. Un grazie di cuore, comunque, a tutti coloro che, quaggiù sulla terra o lassù in cielo, instancabilmente illuminano il mio cammino.

Un caloroso ringraziamento a tre personaggi, a me molto cari, che da anni sono parte integrante della mia vita: a Antonio, e al suo unico neurone, per tutte le follie commesse insieme, per i 900 Km in un giorno, per la vodka alla fragola del Cencio’s, ma soprattutto per avermi sopportato nelle nostre avventure americane; a Lorenzo, con il quale ho potuto condividere ideali e valori, per avermi sopportato come compagno di banco rappresentando l’unico punto di contatto fra l’ex III A e l’ex III B, per tutte le nostre interminabili risate (“Ma con chi sto parlando?”); all’altro Lorenzo, il Capellone, per tutte le volte che mi ha svegliato a suon di cuscini e ciabatte nel nostro ranch sardo, per avermi restituito la mia identità e per tutte quelle serate eno-gastronomiche trascorse insieme. 

Come non ringraziare la Phoenix Security, presieduta dall’instancabile Tenente Capo Paletta, per l’ottimo servizio svolto in occasione della laurea triennale, per la totale disponibilità sempre dimostratami, per le vittorie al bowling che, meritatamente, ho conseguito. Un grazie, anche, all’Avvocato Lino per le consulenze tributarie, utili alla stesura di questa tesi, e per i nostri partitozzi a biliardo.

Un grazie di cuore al Dott. Roberto Rempi per la fiducia e la stima sempre manifestatami, per i suoi consigli e per il suo incoraggiamento verso noi, giovani pargoli carmignanesi, a non far venir meno il nostro impegno nel nostro Comune. 

Credo sia doveroso ringraziare, inoltre, tutto lo staff di Travalle per i magnifici cocktails, per i bei momenti trascorsi sorseggiando la mia Super media e per avermi sopportato ogni venerdì sera.

Un particolare ringraziamento a tutti i miei colleghi con i quali ho condiviso momenti irripetibili; in particolare alla Dott.ssa Mag. Letizia Ravagli con cui ho iniziato quest’avventura “economica”, per le nostre chiacchierate sul pullman e per le risate concessemi quando, frequentando le lezioni in Via Gioberti, capitava di vederla la mattina presto con una scarpa bianca ed una nera. Alla Dott.ssa Federica Roseto per le interminabili full immersions, per la condizione di impazienza e la nascita del club degli intolleranti, per la risoluzione degli integrali durante l’esame di matematica e per le sue esibizioni, tra Villa Favard e l’aula dell’Amicizia, intonando gli Aventura. Al Dott. Roberto D’Esposito, per gli esami preparati insieme, per la fatica a rimanere svegli durante le lezioni di Amministrazioni Centrali, e per le nostre chiacchierate al pub irlandese dove eravamo soliti spettegolare durante l’estate 2006.

L’ultimo, ma non per questo meno importante, ringraziamento va al corpo docente della Facoltà di Economia ed, in particolare, al Prof. Enrico Fazzini per la costante disponibilità e cortesia, per avermi fatto apprezzare il diritto tributario, per le numerose occasioni, tra seminari, approfondimenti e convegni, indispensabili per una miglior conoscenza della materia; e alla Dott.ssa Simona Bagnoli per i preziosi consigli ei suggerimenti che sono risultati molto utili nell’elaborazione di questa tesi.

A conclusione di questo lavoro è doveroso porre i miei più sentiti ringraziamenti alle persone che ho avuto modo di conoscere in questo importante periodo della mia vita e che mi hanno aiutato a crescere sia dal punto di vista intellettuale sia dal punto di vista umano. E’ difficile in poche righe ricordare tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito a rendere migliore questo periodo.

Concludo regalando a tutti voi una citazione di Ardis Whitman:

 

“Sperate nel presente.

 Ci sono momenti in cui è difficile credere nel futuro,

 quando non si ha abbastanza coraggio.

Quando accade, concentratevi sul presente,

 coltivate la felicità delle piccole cose finché non tornerà il coraggio.

Aprite il cuore alla bellezza del momento successivo,

dell’ora seguente, della promessa di un buon pasto,

di un buon sonno, di un libro, di un film,

della possibilità che stanotte le stelle risplendano

 e che domani ci sarà il sole.

 Affondate le radici nel presente

finché non sentirete in voi la forza di pensare al domani”

 

...Grazie! 

 

 

 

Giustino

 

8 commenti

  • anonimo

    comunque bello!

    E' talmente bello e fatto bene che lo scrivo anch'io! Grazie per il suggerimento.
    Copiano o non copiato è sentito, altrimenti non lo scriverei...
    Scritto il: 20/09/2012 13:46:08
  • anonimo

    PLAGIO?

    http://www.unitec.it/ita/tesi/iaccarino/ringraziamenti.html scusa ma è uguale a questo! hai forse copiato??
    Scritto il: 22/03/2012 17:03:40
  • anonimo

    ---------------

    complimenti
    Scritto il: 10/10/2011 11:59:58
  • roberto desp..

    Complimenti

    Caro Christian, i tuoi ringraziamenti sono fantastici..
    Condivido il tuo pensiero, l'amicizia, le sofferenze insieme e le risate incontrollabili, la speranza..
    Scritto il: 26/02/2008 11:04:48
  • Eleonora

    "complimenti"

    Caro giustino mi hai commossa! Complimenti per i ringraziamenti, sono sicura che tutte le persone che hanno l'onore di essere tuoi amici saranno fieri di te! E concordo in pieno nella scelta della citazione..!
    Ne aggiungo un'altra, magari ti tornerà utile: "Mai ti è dato un sogno senza il potere di realizzarlo" (Richard Bach)
    Scritto il: 20/12/2007 12:55:53
  • GucciL

    Che onore!

    Grazie per la citazione nei ringraziamenti!!
    Stupendi!!!!
    Scritto il: 19/12/2007 17:37:13
Vai alla home di questo BLOG Segnala un abuso nel post

Studenti.it Iscriviti alla community di Studenti.it Segnala un abuso Crea il tuo blog Foto Vip
© BanzaiMedia | Community | Tutti i video | Testi canzoni | Cinema e Film | Aiuto e supporto